ABDIMPSV

Oggi navigo in questo mare: ABDIMPSV. Mare in cui non voglio annegare.

 Astratta 
Bugiarda
Dipendente dalle sigarette Disattenta
 Imprecisa Ipocrita Incoerente Indeterminata Irrispettosa Menefreghista Pressappochista Scorretta 
Senza dimensione Svampita Svaporata Vaga
Annunci

Più che le tempeste oceaniche, mi turbano le intemperanze umane

  Non so esattamente quando, in quale epoca ho deciso di imbarcarmi in questo straordinario viaggio che è la vita, non ne ho una data precisa. Anagraficamente è stato in un giorno di settembre, 51 anni fa, ma so di provenire da molto più lontano nel tempo. So che quel 6 di settembre qualcosa, qualcuno mi ha catapultata su questo misterioso pianeta che è la terra e da allora vivo nella fluttuante condizione di ogni altro essere umano, alla ricerca di una stabilità. Mari, monti e dolci colline sono i luoghi in cui sono stata. Bene o meno bene, non è importante. Tra  errori e virtù, fragilità e forza, fondamentali sono le due uniche grandi cose che sono riuscita a compiere: due esseri nati da me che, ne sono certa, sapranno governare la loro nave come grandi ammiragli. Fondamentali sono le consapevolezze acquisite, quelle che oggi vivono con me e mi guidano tra le inevitabili intemperie.

  Oggi attraverso l’oceano. Isolamento, solitudine, lontananza, mancanze, abbandono sono parole  troppo grandi che spesso navigano con me e mi fanno perdere la rotta. Io voglio arrivare nella terra del benessere interiore. Nel mio esatto centro. Perché in questo universo, per quanto meraviglioso, non esiste altro luogo più leale ed affidabile del proprio essere.

  Più che le tempeste oceaniche, mi turbano le intemperanze umane.