La memoria delle nuvole

Piove ancora, molto più abbondante. I fulmini aprono squarci di luce argentea tra nuvole basse e scure. Affiorano lembi di memoria e poi altri ed altri ancora. Si affollano e spintonano e rumoreggiano e inondano come questo temporale.

Forse dentro siamo fatti di nuvole, più o meno scure tra altre nuvole più o meno chiare su sfondi azzurri o neri come la pece. Anche loro si incontrano e si scontrano e piovono lacere, alcune strazianti.

10 Ottobre 2013

Oscuramente

Ci sono attimi in cui
mi lascio ancora attraversare da te,
dall’assenza di te.
Zone grigie
margini passivi, zolle divergenti
dove appari e scompari.

Piove.
Fuori, lungo gli argini, ovunque.
Accendo la lampada
è tutto molto chiaro:
alcuni angoli non lo saranno mai.
Angoli ottusi.

Spengo accendo
spengo accendo
spengo accendo.

Spengo.
Accetto.