La memoria delle nuvole

Piove ancora, molto più abbondante. I fulmini aprono squarci di luce argentea tra nuvole basse e scure. Affiorano lembi di memoria e poi altri ed altri ancora. Si affollano e spintonano e rumoreggiano e inondano come questo temporale.

Forse dentro siamo fatti di nuvole, più o meno scure tra altre nuvole più o meno chiare su sfondi azzurri o neri come la pece. Anche loro si incontrano e si scontrano e piovono lacere, alcune strazianti.

10 Ottobre 2013

Questa voce è stata pubblicata in Poesia.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...