Il pianeta trasparente

 

Il mattino è trasparente. Così si raffredda un geco. 

Il saluto dell’alba

Sono gonfie le vene degli alberi, stridono cicale, grilli, rose,
e se farai in tempo a uscire dall’ombra sarai da tutti i lati
anche tu un pianeta trasparente del tuo sistema venoso.

 

Ma si leverà monello sul prato falciato, sugli anemoni
lo spirito del movimento e della crescita
quest’ora dell’alba per tutti i senzatetto
è solo un’isola che fluttua, una carcassa che fluttua.

 

Da “Altri fuochi”

Poesia “Alba” di Alexandra Gennadievna Petrova

 

 

 

Annunci

2 commenti su “Il pianeta trasparente

  1. Patrizia M. ha detto:

    Molto bella questa poesia!!
    Ciao, Pat

  2. NaveMossa ha detto:

    Sì Pat, è molto sottile e i suoi versi mi sono tornati in mente stamattina all’alba quando, aperte le persiane di casa, mi sono ritrovata davanti lo splendido spettacolo che c’è nella foto.
    Certo è che il mio scatto fa veramente pena.
    Apppproposito! Potremmo “combinare” qualcosa insieme, tu con i tuoi scatti, io con le parole. Che ne pensi? Oppure te ne chiedo in prestito qualcuna. Per esempio “Libertà negata” mi piace tantissimo. Pensaci 🙂
    Un sorriso.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...