Oltre i confini del mare

Bianche vele

come lenzuola profumate

gonfie di vento

e la luna a schiarire

coni d’ombra

E’ tempo di salpare!

Via dall’acqua stagnante

dal limaccioso letame

dal pianto stonato di Sirene monche

dalla schiuma verdastra

di questa tediosa follia

 

(Maia Conte)

Le onde – Ludovico Einaudi
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...